Che cos’è lo SPID e perché è importante utilizzarlo

6 Nov , 2020 Approfondimenti

Che cos’è lo SPID e perché è importante utilizzarlo
Che cos'è lo SPID e perché è importante utilizzarlo

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere rapidamente a tantissimi servizi online delle PA e dei soggetti privati aderenti.

Semplice e sicuro, SPID è diventato praticamente indispensabile per tutti i cittadini italiani per accedere a tutti i servizi pubblici online riducendo notevolmente i tempi burocratici di varie operazioni e snellendone la gestione.

SPID consiste in una coppia di credenziali digitali (username e password) che identifica un cittadino italiano e che permette di accedere ai servizi online delle amministrazioni pubbliche e dei soggetti privati aderenti al Sistema, attraverso un’unica Identità Digitale che può essere utilizzata in maniera indifferente sul proprio computer, il tablet e lo smartphone.

I vantaggi sono molteplici: con SPID è possibile svolgere operazioni e richiedere documenti da qualsiasi postazione, fissa o in movimento, e accedere ai servizi da qualsiasi dispositivo connesso a Internet. In questo modo è possibile bypassare le file ed evitare i lunghi tempi di attesa per informazioni, documenti e servizi, accessibili con un semplice clic. Vediamo ora, più nel dettaglio, quali sono i requisiti per richiedere e ottenere le credenziali SPID e come avviene, a livello pratico, questo passaggio.

Chi può ottenere lo SPID?

Possono richiedere lo SPID per professionisti sia persone che lavorano con Partita IVA sia dipendenti che rappresentano la propria azienda. Naturalmente le società devono dare la propria autorizzazione, e indicare ai fornitori del servizio quanti e quali dipendenti possono ottenere lo SPID.

Il nuovo servizio ha preso il nome di elDup e ha come obiettivo quello di semplificare il rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione. I dipendenti possono interfacciarsi con la burocrazia utilizzando il ruolo ricoperto in azienda, in modo da semplificare la gestione dei rapporti e delle comunicazioni ufficiali. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo SPID per professionisti.

A partire dal 28 febbraio 2021, tutti i siti della Pubblica amministrazione saranno accessibili esclusivamente attraverso questa modalità di accreditamento, in attuazione del Decreto Semplificazioni del luglio scorso, convertito in legge l’11 settembre.

Come richiedere lo SPID

Scegli come attivarlo, gratuitamente o a pagamento, sul sito di uno dei gestori di identità abilitati. Una volta ottenuto, l’utilizzo di SPID è gratuito per il cittadino.

Ecco ciò che serve per richiedere e ottenere le credenziali SPID (può farlo solo chi è maggiorenne):

  • Un indirizzo e-mail
  • Il numero di telefono del cellulare che si usa normalmente
  • Un documento di identità valido
  • La tessera sanitaria con codice fiscale

Per la creazione del codice, la persona deve essere identificata in maniera infallibile e l’associazione tra identità reale e identità digitale richiede il riconoscimento facciale delle persone. Non tutti gli operatori danno la possibilità di riconoscimento in presenza quindi si deve ricorrere al riconoscimento via web cam, che in alcuni casi è a pagamento.

Tutte le informazioni dettagliate sono disponibili sul sito ufficiale dello SPID. Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni, non esitare a contattarci.


Comments are closed.